Libri

Letteratura, arte, fotografia, gastronomia, libri per ragazzi, fumetti, pop-up, chicche.

Per vedere i nostri libri c’è poco da fare… devi venire qui, in via del governo vecchio, anche perché quando li tocchi, i libri, fanno tutto un altro effetto…

Questa è una piccola proposta della proposta in libreria, tanto per farti venire l’acquolina…

Se cerchi un libro comunque puoi scriverci a cercolibro@altroquando.com rispondiamo il prima possibile

Per festeggiare i primi dieci anni di attività, la casa editrice laNuovafrontiera, specializzata in letteratura e cultura iberica, ripropone dieci titoli del proprio catalogo al prezzo di 10€. Noi vi consigliamo questo bel giallo dello scrittore portoghese Francisco Josè Viegas.

Sull'Espresso del 26 luglio 2012 (vedete lo sbaffo con la testata rigirata in favore di telecamera sotto la pagina incriminata, eh-eh) – che poi è quello di questa settimana (se volendo sincerarvi vi venisse voglia di andarvelo a comprare sì, lo trovate) – vi imbatterete, così come succede a chi leggendo ivi procede, nei consigli di lettura di un certo numero di librai indipendenti itaGliani.

Qui in libreria c'è una pila di libri che è misteriosamente rimasta immobile da qualche mese a questa parte, cioè almeno dal giorno in cui ho cominciato a lavorare qui. Essendo ancora nella condizione di "ultimo arrivato" a volte mi domando perché di alcuni libri ce ne siano più copie che di altri – se il motivo non è evidente la faccenda può celare dei misteri – ma non posso sempre chiedere per dissetare la mia curiosità. Perché di Player One (di Ernest Cline, pp.

Oggi ho visto una poesia appesa a un frigorifero. Sono tornato domani e la poesia era cambiata come per magia, e così dopodomani. La poesia continuava a cambiare e a farsi sempre più nuova e strana, e le parole, le parole pure, sempre nuove e piene di significati diversi si andavano sovrapponendo e moltiplicandosi, o a volte diminuivano ma senza per questo smettere ogni giorno che passava di regalarci un pensiero nuovo e diverso.

In attesa della festa più bella, un estratto da "I giorni veri", il diario di Giovanna Zangrandi sulla Resistenza. Ora e sempre